Tramonto sulla spiaggia a Miami (Florida) Vs. Vice City nel trailer di GTA VI. Foto sul blog di viaggi Nerd in Spalla: viaggiatori poco seri.

Cosa vedere a Vice City, Liberty City, Los Santos e San Fierro

Presi dall’hype per l’uscita non troppo imminente di GTA VI volete organizzare un tour degli Stati Uniti per vedere le location dove è ambientata la serie?

Bene, rincuoratevi: NON SIETE SOLI! Anche noi vorremmo davvero farlo!

I nerd sono una categoria bistrattata!

Di questa cosa bisogna parlarne! Dobbiamo scendere in strada e protestare perché non si può andare avanti così!

Insomma, come si fa che ormai si debba andare in hype (in fibrillazione per i miscredenti) anni prima per un videogioco in uscita?

Anni. Vi rendete conto di quanto siamo bistrattati noi piccoli nerd? Questi lanciano il sasso e poi nascondono la mano e noi dobbiamo stare lì per ANNI con il fiato sospeso, appellandoci a tutte le dee della speranza di qualunque pantheon, pregando che giochi favoleggiati siano poi all’altezza delle nostre altissime aspettative.

E aspettare anni non è il peggio! a volte, alla data di uscita prevista, il sospirato gioco viene rimandato. E poi rimandato. E ancora. A quel punto tutti i nerd che ne attendevano l’uscita diventano impazienti.

Sapete com’è un nerd impaziente? No? Ve lo diciamo noi, senza vergogna: è un rompicoglioni!

Sì, perché dopo che ci avete detto che avremmo avuto il gioco del nostro cuore in una tot data, se per quel periodo non esce noi cominciamo a fare quello che sappiamo fare meglio: scriviamo tonnellate di righe e registriamo milioni di video solo per frignare la nostra delusione.

Miami Vs. Vice City di GTA (Grand Theft Auto) per le idee viaggio di Nerd in Spalla: viaggiatori poco seri.
Appena usciti da Miami, o da Vice City, vi ritroverete catapultati nella bellezza mozzafiato delle Florida Keys!
New York Vs. Liberty City di GTA (Grand Theft Auto) per le idee viaggio di Nerd in Spalla: viaggiatori poco seri.
I posti che a New York sono stati ricalcati fedelmente in Liberty City sono davvero tantissimi!

Certo, qualcuno ci biasimerà dicendo che facciamo i capricci come i mocciosi ma noi abbiamo la risposta bella che pronta: non è colpa nostra! E’ la sindrome di Peter Pan!

Però il nostro corale scalpitare e protestare farà clamore nei giusti circoli, gli influencer ci metteranno del loro e le azioni dell’infame casa di produzione (che fino alla settimana prima veniva idolatrata) ne risentiranno. A quel punto un megadirettore farà scoccare una frusta dai piani alti verso le schiene di poveri programmatori schiavizzati e così il gioco tanto agognato alla fine uscirà ma… non sarà pronto. Sarà una cosa inguardabile con tanti di quegli errori da renderlo una ciofeca. Noi di nuovo alzeremo i nostri scudi, indignatissimi perché quel gioco lo avremo già comprato (e pagato) in pre-vendita, spesso anche mesi prima dell’uscita e in costose Deluxe Edition, e lo volevamo come lo avevamo sognato, non mezzo finito!

La lunga strada verso Grand Theft Auto

Ecco, tutto questo pistolotto solo per dirvi che avevamo tutti segnato sul calendario la data del 5 di dicembre del 2023, ore 15.00 in punto, perché sarebbe uscito… un gioco?

Nooooo! Ottimistoni del nostro cuore! Il trailer di un gioco! Solo il trailer!

Il trailer di GTA VI (Grand Theft Auto VI) lo aspettavamo con ansia, ben sapendo che l’uscita del videogioco è prevista per il 2025. Le prime immagini avrebbero però nutrito la nostra anima affamata e tutto era pronto, gli streamer avevano fissato appuntamenti con i fan per vedere il filmato tutti insieme e commentarlo e… SORPRESA!

Alcuni frammenti del trailer sono sbucati fuori su Tik Tok con ore di anticipo. Ovviamente da lì sono dilagate ovunque nel web, così la Rockstar (la casa di produzione del gioco) è stata “costretta” ad anticipare l’uscita del trailer, facendo saltare le millemila dirette streaming già programmate e favorendo così una crescita eccessiva di denti avvelenati che però si sono subito ridimensionati, e poi trasformati in occhi a cuoricino, davanti alle immagini di Vice City.

Forse se avete seguito questo articolo delirante fino a qui, vi starete chiedendo che ci azzecca questo con un blog di viaggi. La risposta è facile: abbiamo davanti a noi due anni di attesa e quindi ci stiamo inventando modi per alleggerire la tensione di questo lunghissimo periodo. Abbiamo così deciso di farlo nel modo che ci è più congeniale, proponendovi di visitare le ambientazioni della serie GTA.

Questo videogioco infatti, sebbene sia ambientato in un mondo fittizio, prende a piene mani dal mondo reale, ricalcandolo in maniera a volte fin troppo cinicamente fedele.

Los Angeles Vs. Los Santos di GTA (Grand Theft Auto) per le idee viaggio di Nerd in Spalla: viaggiatori poco seri.
Il piccolo Luna Park sul molo di Santa Monica a Los Angeles e a Los Santos!

Si. Può. Fareeeee!!!

Le città principali, che chi ha giocato ai precedenti GTA e a ai suoi vari spin-off già conosce, sono Liberty City (New York), Vice City (Miami), Los Santos (Los Angeles) e San Fierro (San Francisco).

Noi abbiamo provato a immaginare un viaggio sulle tracce di GTA facendo alcuni preventivi per capire se era fattibile un tour su questo tema e… SÌ! Si può fare!

Il nostro tour immaginario prevede un viaggio di due settimana con volo dall’Italia per New York, poi diversi voli interni per raggiungere le varie città. La cosa bella è che i voli dall’Italia a New York sono quelli che costano meno rispetto ad altre città USA, e i voli interni negli Stati Uniti hanno costi contenuti tanto quanto i nostri voli low cost in Europa, quindi il prezzo di un giro del genere non è proibitivo e, anche senza cercare offerte particolari, la spesa di tutti i voli si aggira sugli 800 Euro.

Dovendo visitare 4 metropoli in due settimane è ovvio che i tempi saranno stretti. Si potrà dedicare a ognuna di esse solo 3/4 giorni, quindi ecco la lista dei posti che di certo avrete riconosciuto nel videogioco e che dovreste assolutamente visitare.

San Francisco Vs. San Fierro di GTA (Grand Theft Auto) per le idee viaggio di Nerd in Spalla: viaggiatori poco seri.
Mentre siete a San Francisco una visita sopra, sotto o di fianco al Golden Gate Bridge va fatta!

New York – Miami – Los Angeles – San Francisco

A New York è d’obbligo una visita alla Statua della Libertà, al ponte di Brooklyn, a Time Square e alla cattedrale di San Patrizio, oltre ovviamente all’Empire State Building e al Chrysler Building.

Ci sarebbero molti altri posti iconici e li potete trovare tutti ottimamente indicizzati su moltissimi siti, ma diciamo che queste sono le cose principali che un turista a New York dovrebbe vedere, con o senza essere un fans di GTA.

Il vero problema di NY è che, se volete viaggiare spendendo il meno possibile, dovrete prepararvi a prenotare un albergo fuori dal centro, e passare di conseguenza ore sui mezzi pubblici, o adattarvi a dormire in un posto diversamente accogliente… ma in questi casi si fa di necessità virtù!

Dopo New York dovrete riprendere l’aereo e dirigervi a Miami o Vice City, dove è ambientato il nuovo trailer.

A Miami percorrete Ocean Drive e non perdetevi il quartiere Art Déco con i suoi alberghi che, con solo minime modifiche ai nomi, avrete visto nel videogioco. Andate poi a bere un mojito a Little Havana (e intanto che siete lì prendetevi anche un cafecito e un’empanadas guava & cheese, fidatevi!). Il tour prosegue passando tra i grattacieli di Downtown e, se vi rimane tempo, andate a  fare un giro su un airboat nelle Everglades o passeggiate sulle lunghe spiagge assolate della città.

Noi, che siamo da poco tornati da Miami, non abbiamo potuto fare a meno di confrontare alcuni scorci della città immaginaria con i nostri filmati. Se siete curiosi, potete vedere il risultato sul nostro profilo Instagram o su YouTube.

Da Miami potete poi partire alla volta di Los Angeles e anche qui, sebbene le similitudini tra gioco e realtà siano tantissime, i posti iconici che non potete mancare sono l’immensa scritta Hollywood sul monte Lee (che nel gioco è Vinewood), il famosissimo molo di Santa Monica dove si trova un Luna Park con tanto di ruota panoramica visto in mille film e telefilm, il Chinese Theatre, il Whisky a Go Go che è il locale culto della musica rock, l’Osservatorio Griffith e la via dello shopping Rodeo Drive (che fa sempre tanto Pretty Woman!).

Come per le altre città i punti di unione tra Los Angeles e Los Santos sarebbero molti di più ma vi lasciamo quelli che non vi faranno uccidere dai vostri compagni di viaggio non nerd se ce li trascinerete.

Un ultimo posto però lo vogliamo segnalare, ovvero il Ripley’s Museum che nel gioco ha il nome di “Bishop’s WTF?!”. Se non sapete di che cosa si tratta ve lo spieghiamo in breve: questa serie di musei (se ne trovano in ogni parte del mondo, anche in Europa!) si basano su una rubrica che si chiamava “Ripley’s Believe It or Not!”. In Italia c’è qualcosa di simile su ‘La Settimana Enigmistica’, dove potete leggere la rubrica ‘Strano ma vero’.

Il format di questa rubrica piacque così tanto che in breve nacquero diversi musei che raccolgono oggetti “strani ma veri”. Nel nostro ultimo giro negli USA anche noi ne abbiamo visitato uno, quindi ne risentirete parlare presto!

Ora lasciamo Los Angeles per San Francisco, o meglio San Fierro, dove sono d’obbligo i punti più noti, come l’immancabile il Golden Gate Bridge, il Fischerman’s Wharf (il vecchio molo dei pescatori oggi riconvertito in una zona turistica) dove potrete darvi allo shopping sul Pier 39, il Financial District e a Chinatown.

Se chiedete il nostro parere su quanti giorni passare a Los Angeles, sappiate che la nostra risposta sarà: “pochi”, perchè non la amiamo particolarmente. Amiamo però San Francisco, quindi vi consigliamo di dedicarle almeno il tempo necessario a salire al volo sui Cable Car e prendere un traghetto Alcatraz.

Dopo San Francisco potrete riprendere un aereo e raggiungere di nuovo New York e da lì l’Italia. Se però riuscite a infilare qualche giorno in più nel vostro tour, allora c’è anche un’altra città che merita una visita: Las Vegas, che in GTA è stata trasposta in Las Venturas.

A Las Vegas i posti più iconici del videogioco… ma chi se ne frega? E’ Las Vegas! Ci sono i casinò, il musical, il Cirque du Soleil, i cocktail serviti in bicchieri dalle forme assurde e con una capacità di diversi litri! Se aggiungete al vostro giro questa città dovrete solo sperare di essere tornati sobri per quando scenderete dall’aereo in Italia!

Come ultima nota, se vi piacerebbe un itinerario “serio” su questo giro, fatecelo sapere e faremo del nostro meglio per darvelo!

Las Vegas Vs. Las Venturas di GTA (Grand Theft Auto) per le idee viaggio di Nerd in Spalla: viaggiatori poco seri.
Se rimane tempo il top è aggiungere Las Vegas all’itinerario… ma ricordate che è un posto pericoloso: potreste (come noi) tornare a casa sposati!

L’angolo dello shopping:

(in qualità di affiliati Amazon otteniamo dei guadagni dagli acquisti idonei)

10 commenti

  1. I posti che hai citato li ho visti quasi tutti “dal vero” ma sta cosa che posso viaggiare nel gioco senza spostarmi dal divano…oddio mi piace! Devo smettere di fare amicizia con i nerds, cosa che tra l’altro mi è sempre risultata troppo facile. Cara Kry, loro, anzi voi, ne sapete una più del diavolo!

    1. Ahhhh! Ma viaggiare dal divano è IL TOP… soprattutto nei mesi freddi, quando puoi farlo sotto la copertina di pile, con un gatto sulla panza e la cioccolata calda al fianco!
      Certo, qualcuno potrebbe obiettare che è sempre possibile andare in posti caldi ma spostare il gatto dalla panza è sempre un dramma!

  2. Dovrei far leggere questo articolo al mio ragazzo, che è un appassionato di videogiochi, per convincerlo a fare un viaggio negli States!

    1. Per ogni fans dei videogiochi un viaggio negli States E’ NECESSARIO! Se hai bisogno di una mano per inserirgli qualche “contentino” lungo il percorso fammi sapere!

  3. Adoro quando nei videogiochi vengono utilizzate ambientazioni reali, così come viene fatto nell’animazione (soprattutto quella giapponese).

    1. Oooooh Sì! Ho tutta una lista di posti da vedere in Giappone… ora devo solo arrivarci! 😘

  4. Articolo sicuramente molto interessante che offre una prospettiva diversa (e nerd) dei luoghi che hanno fatto da sfondo alla serie di GTA (e anche io ci ho giocato, e come voi sono in hype dopo l’uscita del tanto atteso trailer!).

    1. Fosse per noi faremmo solo viaggi sugli sfondi di videogiochi/film/serie… ma ogni tanto c’è bisogno anche di concedersi, chessò… un castello!😇

  5. Non capisco perché ho letto tutta la prima parte dell’articolo urlando. Forse perché ho immaginato il tono di voce che hanno usato Kri e Teo per tirare fuori tutto il loro risentimento? Anche non sono nerd nell’animo come voi, sappiate che vi sono vicina.

    1. Ops… dici che si sentiva che eravamo un filo nervosetti per questa cosa?😁🤣

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe anche interessarti...